Tredicesima domenica del tempo ordinario

Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, essendo Gesù passato di nuovo in barca all’altra riva, gli si radunò attorno molta folla ed egli stava lungo il mare. E venne uno dei capi della sinagoga, di nome Giàiro, il quale, come lo vide, gli si gettò ai piedi e lo supplicò con insistenza: «La mia figlioletta sta morendo: vieni a imporle le mani, perché sia salvata e viva». Andò con lui. Molta folla lo seguiva e gli si stringeva intorno. Ora una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva molto sofferto per opera di molti medici, spendendo tutti i suoi averi senza alcun vantaggio, anzi...

Morire di speranza, incontro di preghiera

Venerdì 29 giugno alle 18, nella chiesa del SS. Salvatore, corso Libertà 42 a Vercelli, la Comunità di Sant’Egidio promuove la preghiera “Morire di speranza”, in memoria di quanti hanno perso la vita nei viaggi verso l’Europa e il Nord del mondo. L’incontro di preghiera sarà presieduto da mons. Marco Arnolfo, Arcivescovo di Vercelli, e avrà carattere ecumenico, con la presenza dei rappresentanti delle chiese evangeliche e ortodosse di Vercelli. Nel corso della preghiera saranno pronunciati ad alta voce alcuni nomi di chi è morto in mare nell’ultimo anno, accompagnati dall’accensione di candele in loro memoria e da canti. Aderiscono all’iniziativa, oltre alla Parrocchia del SS. Salvatore, la Chiesa...

Conclusione incontri di formazione volontari Caritas – Gita a Bordighera

A conclusione degli incontri di formazione dei volontari Caritas che ci hanno interessato nei mesi di maggio e giugno, ecco alcune foto tratte dalla gita a Bordighera guidati dal nostro direttore Gianni Brunoro! Un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno accompagnato in questo cammino di scelta, ascolto e discernimento e che hanno deciso di dedicare le loro energie e l’impegno nel promulgare il nostro messaggio di carità al fianco degli ultimi. Di seguito anche l’articolo dedicatoci sul Corriere Eusebiano

Nascita di Giovanni Battista

Dal Vangelo secondo Luca Per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei. Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccarìa. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome». Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: «Giovanni è il suo nome». Tutti furono meravigliati. All’istante si aprirono...

Undicesima domenica del tempo ordinario

Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, Gesù diceva : «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura». Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo...

Incontro di delegazione regionale Caritas Piemonte – Valle D’Aosta

Incontro della delegazione regionale Caritas Piemonte – Valle D’Aosta in occasione della quale si è parlato nel merito e nel metodo delle sfide difficili alle quali siamo chiamati a rispondere nella nostra missione. Al centro dell’incontro i temi dell’ascolto, in particolar modo sviluppato attraverso i centri parrocchiali, la delicata questione delle migrazioni e la programmazione degli incontri che nei prossimi mesi ci vedranno protagonisti insieme alle altre diocesi del territorio.

Corpus Domini

Dal Vangelo secondo Marco Il primo giorno degli Àzzimi, quando si immolava la Pasqua, i discepoli dissero a Gesù: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d’acqua; seguitelo. Là dove entrerà, dite al padrone di casa: “Il Maestro dice: Dov’è la mia stanza, in cui io possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli?”. Egli vi mostrerà al piano superiore una grande sala, arredata e già pronta; lì preparate la cena per noi». I discepoli andarono e, entrati in città, trovarono come aveva detto...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi